IL PROGRAMMA E I MODULI

Un percorso di 6 settimane tra esperienze sincrone e asincrone in forma di contenuti online, workshop, tavole rotonde e occasioni di condivisione sistematica con docenti ed esperti FEM.I partecipanti potranno seguire 6 moduli formativi, costituiti da:
  • Contenuti a cui accedere in autonomia e senza vincoli d'orario, i materiali video e il materiale didattico;
  • Esperienze sincrone ossia workshop in cui i partecipanti sono guidati verso l’applicabilità delle neuroscienze cognitive all’interno dell’azione didattica;
  • Tavole rotonde, in cui, insieme agli esperti, sono condivisi e approfonditi i contenuti trattati all’interno delle lezioni e dei workshop.
  • Focus trasversali su “Inclusione e Tecnologie”.
 Totale ore formative riconosciute: 60

OLTRE I NEUROMITI: IL VALORE DELLE NEUROSCIENZE COGNITIVE PER L’EDUCAZIONE
MODULO 1

Ciò che sappiamo o crediamo di sapere sul funzionamento del cervello, può infatti indirizzare in maniera più o meno efficace lo stile di insegnamento, le metodologie didattiche utilizzate e l’efficacia della relazione con lo studente, e quindi il suo successo scolastico. Dall’altro lato, il consolidamento delle sinergie tra neuroscienza e pedagogia, può contribuire a restituire al docente quella dignità di ruolo che lo riconosce legittimamente come “scienziato dell’apprendimento”, nell’ottica di produrre apprendimento efficace.

Scopri di più

DALL’ATTENZIONE AL RECUPERO DELL’INFORMAZIONE

MODULO 2

Esploreremo il ‘percorso cognitivo’ dell’apprendimento, focalizzandoci in particolare sui processi di Attenzione e Memoria, sottolineando, per ogni tappa, cosa ci aiuta e cosa non ci aiuta. Sulla base di queste conoscenze vedremo quindi insieme come poter modulare l'azione didattica con l’obiettivo di promuovere il successo scolastico degli alunni e la loro progressiva autonomia come ‘learners’.

Scopri di più

MODULO 3 VERSO L’APPRENDIMENTO EFFICACE: VALORIZZARE LE ABILITÀ METACOGNITIVE

MODULO 3

All’interno del modulo cercheremo di comprendere in che modo lo sviluppo, il potenziamento e il monitoraggio delle competenze metacognitive possono contribuire a generare docenti e studenti consapevoli e motivati. Un’attenzione particolare verrà dedicata all’analisi e all’approfondimento degli approcci metodologici che indirizzano la promozione dell’autonomia negli studenti e alle modalità più funzionali per monitorare e autovalutare il proprio operato di docente.

Scopri di più

FAVORIRE COINVOLGIMENTO E MOTIVAZIONE CON IL FEEDBACK FORMATIVO

MODULO 4

Affronteremo il tema - sempre fondamentale e mai così attuale in tempi di didattica digitale - della motivazione: quali fattori incidono su di essa? Come è possibile favorire il coinvolgimento e la partecipazione degli studenti? Scopriremo così il ruolo decisivo del feedback formativo nel favorire motivazione e apprendimento efficace.

Scopri di più

CREATIVITÀ E CERVELLO: IL VALORE DEL PENSIERO DIVERGENTE NEI PROCESSI DI APPRENDIMENTO E INSEGNAMENTO

MODULO 5

Le ricerche in campo neuroscientifico individuano nella creatività un processo determinato dall’interazione di numerose reti neurali. Superato il modello che collocava il processo creativo in un solo emisfero, oggi sappiamo che ciò che rende uno studente creativo è la sua capacità di attivare sistemi differenti ma integrati, come la memoria, l’attenzione e il controllo cognitivo. La creatività è infatti costrutto complesso, che può essere interpretato come attitudine, potenziale o processo.

Scopri di più

MULTIMEDIALITÀ IN CLASSE: LA SCIENZA DELLA VISIONE E DELLA PERCEZIONE

MODULO 6

Studi in neuroscienze e scienze cognitive hanno dimostrato come l’uso di immagini e di formati multimediali (es. presentazioni, videolezioni, realtà virtuale) possa migliorare i processi di insegnamento e apprendimento. Si approfondiranno, quindi, i processi neurali che sono alla base di questi miglioramenti e si discuteranno idee, strategie e tool per un uso efficace di materiali multimediali in classe.

Scopri di più